one big onion
come un gufo durante il giorno

“Noi non abbiamo bisogno di incontrare le parti sociali, perchè noi siamo le parti sociali”. Così, in quell’insuperabile mix di ignoranza e arroganza, la deputata grillina Lombardi replicava a Bersani durante i colloqui per la fallita formazione del governo prima delle larghe intese. In questa frase c’è raccolta tutta la presunzione grillina di superare corporativamente […]

Nonostante fosse impegnato in importanti incarichi internazionali e ormai lontano dalla politica italiana, Romano Prodi è stato richiamato nel momento del bisogno dal partito di cui è stato fondatore, il Partito Democratico, nel delicatissimo ingorgo istituzionale che ha provocato alla fine la rielezione di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica. Come sia finita la storia, […]

Categories: economia | Add a Comment

Il capo del governo italiano esulta su Twitter: Si tratta, a voler essere generosi, di un semplice contentino ottenuto strisciando in ginocchio in Europa nel contesto di una politica economica complessiva che non cambia nella sostanza permanendo il regime di austerità e tutti i vincoli di spesa sanciti dal rapporto Deficit-PIL fissato al 3%. Ricordiamo […]

Categories: economia, news | 2 Comments

Quando sono stato licenziato dall’azienda per cui lavoravo, una cooperativa del settore impianti elettrici per la quale ho svolto per alcuni anni il ruolo di responsabile dell’ufficio vendite, ho percepito un sussidio di disoccupazione per nove mesi. E’ stato anche difficile ottenerlo, dopo circa tre mesi di silenzio da parte dell’INPS mi sono dovuto far […]

Anni fa il Luther Blissett Project, se non sbaglio nel libro “Nemici dello Stato”, denunciava quella santa alleanza lavorista tra “Mosè e Stakhanov” cioè tra il produttivismo di origine socialista e la teorizzazione cristiana del lavoro come sacrificio. Una sorta di compromesso storico ben realizzato nelle politiche di austerità e di retorica del Lavoro, dell’importanza […]

Categories: economia, televisione | 1 Comment

“Abbiamo bisogno che i nostri governi spendano di più, non di meno – dice il premio Nobel Paul Krugman – perché questa è l’unica soluzione. Assumere insegnanti. Costruire infrastrutture. Fare quello che fu fatto con la seconda guerra mondiale, possibilmente scegliendo spese utili”. E invece no dicono gli austeri di tutto il mondo, non ci […]

Alla fine hanno rieletto il garante del Patto Ribbentrop-Molotov, il padre della legge che costruì i lager per migranti, il filo craxiano del PCI, l’uomo della NATO classe 1925. Giorgio Napolitano si appresta a mettere una pezza al casino che ha combinato quando affidò il governo a Monti. Quello che dovrebbe essere ancora il suo […]

Della Thatcher si è detto che fosse una “consevatrice rivoluzionaria”. Sono gli stessi termini che usava Berlinguer per definirsi appunto un “rivoluzionario e conservatore”. Non sembri paradossale accostare due esponenti politici nell’immaginario collettivo così distanti tra loro. La prima sferrava un attacco senza pietà contro la working class inglese mentre il secondo occupava tristemente i […]

Nonostante l’attuale stallo istituzionale e le divisioni insolubili tra i partiti rappresentati in Parlamento almeno su una cosa sembra che le forze politiche siano sempre d’accordo: va cambiata la legge elettorale. Su come cambiarla emergono poi differenze di vedute, chi la vuole con il doppio turno alla francese e chi maggioritaria all’inglese, pochissimi ipotizzano un […]

La figura di Thomas Paine (1737-1809) si colloca storicamente a cavallo tra le due rivoluzioni fondanti dell’epoca moderna, quella americana e quella francese, eventi storici a cui il pensatore di orgine inglese ebbe modo di prendere parte svolgendo in entrambi i casi un ruolo significativo. Nato da una famiglia di artigiani di orientamento religioso quacchero, […]